Home » Cosa vedere a Roma: Il Pantheon

Cosa vedere a Roma: Il Pantheon

roma-pantheon-oculus
,

La capitale italiana di Roma è la destinazione turistica numero uno d’Italia e una delle principali destinazioni di viaggio in tutto il mondo. La culla della civiltà occidentale offre di tutto, dalla storia antica ad alcuni dei migliori negozi di alta moda in Europa se non nel mondo. C’è così tanto da vedere qui che si potrebbe facilmente passare un anno intero senza vedere tutto! Quindi, per quelli di noi che hanno solo pochi giorni, abbiamo compilato una guida dettagliata delle 5 migliori attrazioni della Città Eterna da non perdere assolutamente. Cominciamo dal primo in assoluto, il Pantheon.

Il Pantheon: La destinazione prima in classifica

Il Pantheon è stato continuamente classificato come l’attrazione turistica numero uno a Roma, vedendo ben sette milioni di visitatori ogni anno.

I suoi titoli da record

Questa meraviglia architettonica detiene alcuni record sorprendenti tra cui la meglio conservata, la più grande cupola in mattoni nella storia dell’architettura, il primo tempio costruito per la gente comune, il primo tempio pagano romano ad essere consacrato in una chiesa cristiana e in fine, il più imitato di tutti i classici monumenti. Si dice che il grande Michelangelo stesso abbia affermato che il Pantheon era “un disegno fatto dagli angeli, non dagli uomini”.

Una meraviglia dell’architettura

A pensare che si avvicina al suo anniversario di 2000 anni, la struttura originale risale all’anno 25 aC! Il Pantheon come lo vediamo oggi fu completato intorno al 128 d.C. sotto l’imperatore Adriano, succeduto a Traiano durante il culmine dell’Impero Romano. È interessante notare che Adriano fece fare l’iscrizione del Pantheon con le seguenti parole: “Fu costruito da Marco Agrippa, figlio di Lucio, console per la terza volta” accreditando l’edificio originale circa 150 anni prima.

La sua stupefacente costruzione ha sbalordito i più grandi architetti che il mondo abbia mai conosciuto. Sedici colonne di granito alte più di 14 metri ciascuna adornano l’ingresso. Una parte del granito rosa fu importato da Assuan dell’antico Egitto. La porta di bronzo è alta ben 7 metri.

roma-pantheon

Una sfera perfetta

Entrerai in uno spazio etereo che è una sfera perfetta, il che significa che l’altezza della cupola è uguale al suo diametro, 43 metri per l’esattezza. Fu appositamente progettato in questo modo per posizionare tutti gli dei allo stesso livello. Al centro della cupola c’è un cerchio perfetto, l’Oculus, che fu disegnato per far entrare la luce naturale in quanto non ci sono finestre. Ma quando piove? Naturalmente, gli architetti geniali di quei tempi pensarono anche a questo e costruirono i pavimenti con una pendenza perfetta in modo che l’acqua potesse defluire in modo efficace.

Il suo design ispirò architetti rinascimentali tra cui il grande Palladio. Oltre l’Oceano Atlantico, anche la tenuta Monticello di Thomas Jefferson fu modellata prendendo spunto dal Pantheon.

I Monarchi e Raffaello

Oggi il Pantheon è il luogo di sepoltura di alcuni dei Monarchi tra cui Vittorio Emanuele II, suo figlio Umberto I e la moglie di Umberto, la regina Margherita. Qui si trova la tomba di uno dei più grandi pittori di tutti i tempi, nientemeno che Raffaello.

Come visitarlo

Dalla sua conversione in chiesa cristiana nell’anno 609 d.C., il Pantheon funge ancora da Basilica di Santa Maria dei Martiri, dove si tiene regolarmente la messa. Per visitare il Pantheon in questo momento è obbligatoria la prenotazione nei fine settimana e il Green Pass.

Visitare il sito ufficiale per tutti i dettagli.

roma-pantheon-panorama