Home » Sardegna: 5 Grotte da non perdere in assoluto

Sardegna: 5 Grotte da non perdere in assoluto

grotte-sardegna
, ,

La Sardegna è una delle isole più belle del mondo e attira milioni di turisti ogni anno. Con i tre principali aeroporti di Alghero, Olbia e Cagliari, oltre a numerosi porti, è ben collegata alla penisola e all’Europa. Il periodo migliore per visitare la Sardegna e godersi tutto ciò che ha da offrire al meglio senza la folla è all’inizio di giugno ed a fine di settembre e ottobre. Le sue meravigliose spiagge rivaleggiano se non superano quelle che si trovano nei Caraibi, nel Pacifico o nel sud-est asiatico. L’intera costa è costellata da incredibili formazioni rocciose e grotte marine che possono essere esplorate via acqua (e alcune via terra). In questo articolo, ti diamo una carrellata delle nostre scelte migliori. Eccole qui! Le 5 grotte marine da vedere in assoluto sono:

Senza un ordine particolare:

1. La Grotta di Nettuno 

Promontorio di Capo Caccia, Alghero 

grotta di nettuno-alghero-sardegna

La grotta dove si rifugia Nettuno, il dio del mare. Questa tecnicamente non è una grotta marina, ma doveva fare parte della lista perché è uno dei luoghi più affascinanti dell’isola. Stalattiti, stalagmiti e fantastici colori in questa grotta carsica sono stati creati dal lago salato naturale, La Marmora.

Come arrivare

Via terra: 30 minuti di auto o pullman da Alghero (poi una mega scalinata di 654 scalini)

Via mare: 40 minuti di barca da Alghero (eviti la scalinata perché sbarchi proprio all’entrata). 

Quando visitare

Aperta tutti i giorni tranne il 25 dicembre.

Ulteriori Info

Visitare il sito ufficiale per dettagli e info biglietti a La Grotta di Nettuno

grotta di nettuno-capo caccia-sardegna

2. La Grotta dei Palombi

Isola di Foradada, Alghero

grotta dei palombi-foradada-sardegna


Foradada significa “forata” in sardo e descrive come la grotta sia stata scavata nella roccia. Parte dell’area marina di Capo Caccia (Grotta di Nettuno, sopra), questa grotta è un habitat naturale per piccioni, gabbiani, cormorani e palombi. 

Come arrivare

Via mare: con la barca da Alghero (tanti tour comprendono sia la Grotta di Nettuno che la Grotta dei Palombi) 

Quando visitare

Estate

Ulteriori Info

Visita il sito ufficiale di Alghero Parks.

grotta dei palombi-isola foradada-sardegna

3. La Grotta del Bue Marino

Tra Cala Luna and Cala Gonone, Nuoro

grotte bue marino-cala gonone-sardegna

Situata sullo splendido Golfo di Orosei, la Grotta del Bue Marino era un tempo habitat della foca monaca. La gente del posto chiamava la bella e gentile foca, “bue di mare”. Purtroppo, la specie è ora “in pericolo di estinzione” e non è stata avvistata sull’isola da oltre un decennio.

Questa è una delle grotte marine più visitate dai turisti dell’intera isola. Si tratta di un’ampia galleria di grotte carsiche che si dirama in tre divisioni separate. Petroglifi sono stati ritrovati all’interno della grotta attribuita alla cultura sarda di Ozieri (3200-2700 aC).

Come arrivare

Via mare: Dai porti del Golfo di Orosei come Cala Gonone, dove puoi acquistare i biglietti. 

Quando visitare

Tempo permettendo, la grotta è aperta tutto l’anno ma l’estate è l’ideale.

Ulteriori Info

Visitabile solo con la visita guidata. Ulteriori dettagli disponibili sul sito del Comune di Dorgoli.

grotte bue marino-mare-cala gonone-sardegna

4. La Grotta del Fico

Cala Mariolu, Santa Maria Navarrese, Nuoro

grotta del fico-golfo orosei

Aperta al pubblico nel 2003, questa magnifica grotta marina fu formata da un fiume quasi un milione di anni fa. Oggi puoi esplorare i vari tunnel e cavità e rimanere sbalordito dai fantastici colori e formazioni. Considerato l’ultimo rifugio in Sardegna dell’amata foca monaca.

Come arrivare

Via mare: Dai vari porti come S. Maria Navarrese, Arbatax, Cala Gonone, Orosei e La Caletta di Siniscola. 

Quando visitare

Tempo permettendo, da maggio a ottobre.

Ulteriori Info

Solo tramite visita guidata. Visita il sito ufficiale de la Grotta del Fico.

grotta del fico-cala mariolu-sardegna

5. Le Rocce Rosse 

Arbatax, Tortolì, Nuoro

rocce rosse-arbatax-sardegna

Proprio quando pensi di aver visto quasi tutti i colori dello spettro dell’isola, scopri che c’è ancora di più: le “Rocce Rosse”. Splendide sculture di porfido di color rosso- ruggine che sporgono dal mare turchese in un modo ultraterreno. Sono descritte come “cattedrali” ed è proprio così che sembrano. Le abbiamo inserite nell’elenco delle “grotte” per via dell’apertura quadrata in una delle rocce dove si può addentrare.

Come arrivare

Si trovano alla Marina di Arbatax vicino alla Spiaggia Cala Moresca. C’è un comodo parcheggio in vicinanza.

Quando visitare

Qualsiasi periodo dell’anno.

rocce rosse-arbatax-tortolì-sardegna